news  Nazionale
foto
Italia, grinta Buffon: "Riprendiamoci il Paese"

L'azzurro sulla presunta lite con Balotelli: "Uno scempio. Sempre messaggi negativi, sempre pensieri distruttivi per gettare fango sulle persone. Non lo accetto".

Il capitano azzurro e' ormai diventato il portavoce di se stesso. Il suo profilo di Facebook una sala stampa aperta h24. Il numero uno della Nazionale e della Juve, all'indomani del ritorno in Patria, scherza cinicamente sulle voci di una rissa tra lui e Balotelli dopo la sconfitta con la Spagna: "Come qualcuno avra' letto quest'oggi sui giornali, ci sarebbe stata una colluttazione violenta con Mario (che tra l'altro era all'antidoping), nella quale figurerebbero morti, feriti e qualche disperso. Ora mi chiederete il perche' sono a rischio per l'inizio del campionato: e' molto semplice. Perche' la mano con la quale avrei sferrato uno schiaffo o un pugno (?) al mio compagno di squadra mi duole da morire e non vorrei essermi procurato delle fratture alle ossa. Comunque al piu' presto faro' degli esami piu' approfonditi per scongiurare questa eventualita'". Poi il portierone si fa serio: "Parlo da cittadino di un paese che dovrebbe essere lontano anni-luce da queste miserie, da questi giochini squallidi che imbarazzano una nazione, che avrebbe bisogno di qualche messaggio positivo, costruttivo, quelli nel quale credere, invece che affogare sempre nella solita meschineria da quattro soldi, nella nostra grossolanita' e superficialita' spicciola, sempre messaggi negativi, sempre pensieri distruttivi che possano gettare fango od ombre sulle persone. Non voglio e non devo accettare questo scempio, lo devo fare per me, lo devo fare per la mia famiglia, lo devo fare per i miei figli, lo devo fare per la mia dignita' e queste righe che di tanto in tanto butto giu' sono solo per sapere ed avere la certezza di non essere l'unico a pensarla in questo modo".
Data: 3/07/2012
Visto: 203
Commenti(0)